Questo automatismo, configurabile dalla pagina di Modifica parametri dell'area Amministrazione, permette la revoca dei diritti agli utenti in ritardo sulla restituzione del prestito e l'applicazione di un periodo di blocco pari ai giorni di ritardo sulla restituzione.

Un utente con stato Revoca automatica equivale ad un utente con Diritti revocati, per cui non potrà più effettuare prenotazioni o ricevere materiale a prestito. Alla scadenza del periodo di blocco, lo stato dell'utente passerà automaticamente da Revoca automatica ad Abilitato al prestito.

Caso d'esempio

Viene definito un tempo di tolleranza sul ritardo pari a 7 giorni.
L'utente dovrebbe restituire il prestito lunedì 28 maggio ma lunedì 4 giugno il documento non è ancora stato restituito.
A partire dalla mezzanotte di martedì 5 giugno l'utente è automaticamente revocato fino a lunedì 11 giugno.
Venerdì 8 giugno l'utente restituisce il documento in biblioteca, ovvero con 11 giorni di ritardo rispetto alla data prevista di restituzione (che era il 28 maggio).
A questo punto l'utente resterà disabilitato dal prestito (ovvero in stato di "Revoca automatica") fino al 19 giugno.

Facendo riferimento all'esempio precedente, se il sistema avesse impostato ad 1 il numero minimo di solleciti, ipotizzando di non aver ricevuto entro venerdì 8 giugno alcun sollecito, la revoca non sarebbe mai scattata.

Modifica della durata della sanzione

La data in cui l'utente può essere riammesso al prestito viene memorizzata in chiaro nel campo della tessera utente Patron custom 2. È quindi possibile agire su quella data (o cancellarla) per modificare la durata del periodo di sanzione.