Le notifiche possono essere mandate su diversi canali (SMS, Mail, ChatBot, App dove abilitata) stabilendo le regole di invio e l’ordine di passaggio a un altro canale di notifica in caso di indisponibilità del prioritario.

Il sistema di notifica automatica ha una configurazione di base che segue il funzionamento delle notifiche standard di Clavis, ma permette di estendere e personalizzare la comunicazione con gli utenti attraverso una configurazione ad hoc.

L’autonotificatore non agisce sui solleciti multipli.

Affinché l'autonotificatore funzioni, è necessario installare anche il ComperioBot, un bot per l’app esterna Telegram: non è tuttavia necessario attivarne tutte le funzioni.

Sia l'autonotificatore che ComperioBot sono configurati e mantenuti da Comperio: entrambi i servizi sono gestiti lato server e non prevedono alcun pannello di controllo in Clavis.

Una volta attivato l’autonotificatore, dalla scheda utente sarà possibile mandare messaggi singoli utilizzando il servizio Telegram.